Sant’ Agata sui 2 Golfi

Sant’Agata sui due Golfi sorge in posizione privilegiata, sulla collina al centro dei magnifici golfi di Napoli e di Salerno.

Si affaccia di fronte all’isola di Capri ed agli isolotti Li Galli, dimora della mitiche sirene. Sant’Agata sui due Golfi è stazione climatica conosciuta e frequentata fin dalla prima metà dell’Ottocento per la mitezza del clima l’amenità della natura, la gentilezza e l’ospitalità degli abitanti.

Etruschi e Greci furono i primi abitanti di questo territorio, come testimonia la vasta necropoli esistente sul versante nord della località denominata Deserto, ove si erge un antico monastero, dalla cui sommità si può ammirare la suggestiva vista dei due golfi. Due raggruppamenti di case, gli antichi casali di Pedara e Sant’Agata, costituiscono l’attuale Sant’Agata sui due Golfi che prende nome da una piccola chiesa, non più esistente, dedicata alla Vergine e martire Catanese. Oggi Sant’Agata è dotata di moderne strutture ricettive e vanta una consolidata tradizione culinaria grazie all’affermazione internazionale del ristorante Don Alfonso 1890, confermata dalla presenza di numerosi ristoranti e bar, pronti ad accogliere l’ospite al termine di una lunga e salutare passeggiata lungo la fitta rete di sentieri, i quali offrono colori vivi e grandiosi spettacoli naturali, in tutte le stagioni

Per visitare Sant Agata sui 2 golfi avete a disposizione 4 opzioni:

1)Prendere I mezzi pubblici quali l’autobus e visitarla in completa autonomia il nostro staff sarà lieto di informarvi su posti piu’ belli da visitare e gli orari dei trasporti.

2)Con nostro autista privato,per visitare Sant’agata vi consigliamo di prenotare il nostro autista che con la sua macchina vi porterà nei posti piu’ belli  e nascosti, il tour è della durate di all’incirca 4 ore e  dipende da quanto tempo volete fermarvi in ogni posto e cosa volete visitare. Per info e costi vi prego di inviare una mail a info@hotelantichemura.com

3) Prenotare una delle escursioni   scritte sul nostro sito

4) Andando con la propria auto